che cos'è la poesia per me

che cos'è la poesia per me

Direi che molto più della metà del tempo passato a leggere lo passo a leggere versi. È anche tradimento ed estremo sensod’amicizia, lupi che si mordono la nucaed ogni lembo di corpo nel pasto immensodel crogiuolo accecante degli spiriti. Cosa intendi per stato di salute? Non ho la sfera di cristallo, ma sono convinto che, a meno di una mutazione genetica, la poesia resisterà. Bisognerà essere capaci di riuscire ad avere una visione del mondo ed un sentimento delle cose. In questa Antologia intendiamo in primo luogo indicare dove la poesia mostra di esistere, e cioè nei testi e nella realtà, e perché vale la pena leggere poesie. La poesia mi guida nella costruzione di un rapporto con me stessa. E poi naturalmente bisogna leggere tanti libri, non solo di poesia. Ovvero si tratta di spendere totalmente con serietà, generosità e allegro naufragio un talento particolare, quello di dare voce alla esperienza di tutti, e diventare degli uomini-finestra. Cos’ è per me un libro. Non credo che la poesia potrà mai avere un pubblico di massa, ma non dovrebbe averne neanche uno da archeologia assira. Microplastiche: perché molte aziende stanno eliminando i glitter. Invece noi usiamo la parola per la pratica della vita e ci pare che, come la usiamo per la pratica, la possiamo usare anche per il fare della poesia. E ancora di più quella di fermare il tempo, di fissare in parole o immagini qualcosa che possa resistere al flusso inarrestabile dei giorni. Penso che siano ingredienti strettamente personali. Woody Allen, Charles Bukowski, Charles M. Shulz, Jaques Prévert, Stephen King, Lucio Battisti con Mogol, Jacovitti, e tanti altri. La poesia mi guida nella costruzione di un rapporto con me stessa. Perché siamo arretrati, improvvisatori, giocolieri, e sfaticati. Procedendo attraverso le pagine non si può che scuotere i frammenti di Stesicoro, le stanze composte da Carson e le foto impossibili scattate da Gerione durante il suo viaggio. 4. Io metterei la poesia oltre che nei suoi scaffali anche in tutto il resto della libreria. Tema Svolto: Scrivere in versi è il modo più elevato per esprimere i propri sentimenti. Ogni libercolino di poesia ha almeno un lettore (fosse pure la mamma o la zia o il moroso dell’autore/autrice) quindi anche solo così i lettori sono il doppio degli autori… Poi io sono contento di esser nato sotto un cielo in cui fioriscono tanti poeti, grandi o piccoli, non trovo sia una cosa di cui lamentarsi, sarebbe peggio nascere sotto un cielo dove spuntano che so, un sacco di commercialisti o di palazzinari… Testo inglese a fronte (Italiano) Copertina flessibile – 27 gennaio 2011 di Edward E. Cummings (Autore), F. Valente (Traduttore), V. Ostuni (Traduttore) & 5,0 su 5 stelle 1 voti. Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 2.5. Perché no? La vita e i libri sono alla base della poesia stessa. A mio parere il livello medio della produzione poetica è nettamente superiore a quello della narrativa. Il termine poesia deriva da poiein che significa fare e creare e infatti è la creazione di un individuo detto poeta. ostinato ed indomabile che affronta la negazione dell’amore stesso, ghiotta nell’annientamento dell’anima ad opera delle pulsioni della carne. “Cos’è la Poesia?”: questo è il primo articolo che pubblico sul mio Blog. A Silvia di Leopardi o I fiumi di Ungaretti sono testi poetici. Come vedi il punto di partenza è lontanissimo dal punto d’arrivo. Che cos'è la poesia ? Che cos’è una poesia? Certo, vedo molti più like sotto le foto di talune poetesse che sotto i loro versi. Che cosa occorre per diventare un poeta? (…) Dal 2016 La Setta dei Poeti estinti divulga la Cultura, l’Arte, la Bellezza. pin. Scuola, librai, media, editori, poeti: di chi è la responsabilità se la poesia si legge così poco? Come “paesologo” scrive sui giornali e in rete a difesa dei piccoli paesi. “La Verità vi farà liberi” troviamo scritto nel Vangelo. Ogni settore dovrebbe avere sempre almeno un libro di poesia e poi li ritrovi tutti nello scaffale specifico. Ho pensato e ripensato ad una valida risposta e sono giunta ad una semplice conclusione. Non sono la Maga Magò, ma sono sicuro che se ci saranno buoni poeti la poesia buona si leggerà…, “E morte non avrà dominio” (Dylan Thomas) e “L’essere molto amati / non medica la solitudine / …. Cos'è?" Pier Vincenzo Mengaldo riteneva che dopo la terza generazione (Luzi, Bertolucci, Caproni, Sereni ecc..) e suoi immediati dintorni (Zanzotto, Giudici, Raboni ecc.) 8. La Poesia è la libertà, è la fuga. Cogitoetvolo è un sito rivolto a chi non accetta luoghi comuni, vuole pensare con la propria testa e soprattutto essere protagonista del presente. Ha curato Costellazioni italiane 1945-1999. La poesia (dal greco ποίησις, poiesis, con il significato di "creazione") è una forma d'arte che crea, con la scelta e l'accostamento di parole secondo particolari leggi metriche, un componimento fatto di frasi dette versi, in cui il significato semantico si lega al suono musicale dei fonemi. “E quando miro in cielo arder le stelle; Cos’è per me la Poesia. ed io che sono? Nelle librerie gli scaffali si stanno allargando e ogni tanto si vedono raccolte di poeti non morti. Poi c’è il discorso social. Un segno tra ridicolo e inquietante che forse dovrebbe far riflettere, o no? Invece noi usiamo la parola per la pratica della vita e ci pare che, come la usiamo per la pratica, la possiamo usare anche per il fare della poesia. Ma non vanno mai considerati come un binario unico. Organizziamo incontri dedicati alla letteratura e agli autori. Gli Instapoets aumentano le possibilità di avvicinare nuovi lettori agli scaffali di poesia? Escono migliaia di libri di poesie che vengono letti solo dai parenti e dagli amici: si tratta di una lettura fatta solo, se è fatta, per compiacere il parente o l’amico. lume del giorno l’anima mi suona. Sceglietele,che la bellezza è cominciata quando qualcuno ha cominciato a scegliere. Ecco questo per me è la felicità e tutte queste cose rendono la nostra vita meravigliosa e degna di essere vissuta! Ho conosciuto e frequentato Mario Luzi e Giorgio Caproni. Non saprei distribuire il peso delle colpe. Sui social c’è una gran confusione tra poesia e fraseggio esistenziali romantico, quest’ultimo con migliaia di followers. I poeti dovrebbero andare nelle scuole per dimostrare con la loro stessa presenza che si tratta di un’arte che non appartiene solo al passato, ma è presente ed opera anche nell’oggi. A me è bastata una soffitta e molta infelicità di bambina. etc..) che x voi esprime "poesia", cosa scegliereste? Translated. Quindi direi che si leggerà di meno ma meglio. Bertolucci l’ho avvertito fraterno nel suo amore per la terra e le stagioni. È anche tradimento ed estremo senso d’amicizia, lupi che si mordono la nuca ed ogni lembo di corpo nel pasto immenso del crogiuolo accecante degli spiriti. Cos'è per me la bellezza? Anche Michaux ora mi viene in mente e Osip, il russo…..ma in generale leggo molta poesia italiana. La poesia "Lorelei" è un tipico esempio per la poesia di Heine che segna il passaggio dal romanticismo al realismo. Probabilmente perché abbiamo il record europeo di analfabetismo funzionale. Una poesia è una poesia. perciò vi chiedo: che cosa fa di una poesia una poesia? Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Insomma più il livello generale si abbassa e più chi ha davvero cose da dire si verticalizza, ignora il marketing, e qui il fenomeno diventa interessante. In ogni caso occorre leggere molto, ascoltare molto e avere una necessità che viene dal di dentro, tipo una mano che ti stringe lo stomaco e quando scrivi allenta la stretta, cioè a me stringe lo stomaco ad altri magari stringe qualcos’altro, tipo la gola o le palle. Per analizzare e interpretare una poesia bisogna tener conto della struttura, musicalità e figure retoriche. Essa è chiamata anche parafrasi e permette di comprendere meglio il testo, trasformandolo in prosa (nel caso di una poesia) e/o avvicinandolo al linguaggio attuale (per es. come stasera, al perso Detto questo, secondo me poeta non ci si diventa a tavolino. Poi chi si occupa davvero di poesia ovviamente dovrà leggere e nutrire la propria arte nel confronto con la altrui… In generale, mia nonna non aveva letto granché, ma non era una brutta persona. Navigazione articolo Le parole che rivelano. Vorrei urlare senza voce prima che passi la poesia. E lo faccio quasi ogni giorno e c’è stato un tempo in cui lo facevo per molte ore al giorno. Dì a qualcuno che sono qui. Se chiedete ad un rumeno, studente o commessa od operaio, chi è Marin Sorescu, moltissimi lo conosceranno. In un tempo remoto, quando ero piccolo e Rodari e seguaci non imperversavano, ho avuto, come migliaia di italiani, un primo profondo impatto emotivo con la poesia grazie a questi versi di Carducci: “La nebbia agli irti colli /piovigginando sale, e sotto il maestrale / urla e biancheggia il mar”. Se dalle sorgenti scorresse amore, tu saresti la mia acqua preferita. Venendo a tempi più recenti, gli autori tra ‘800 e ‘900: Leopardi in primis e poi Carducci, Pascoli, D’Annunzio. Love 1. Ognuno ha un setaccio attraverso il quale passano solo certi grani; lo deciderà il tempo, lo decideranno altri uomini prima o dopo chi è un poeta e che come tale rimarrà nelle memorie. Il resto sono conseguenze metodologiche derivanti da qui. Non è facile definire la natura e i contorni della poesia. Io non pretendo di sapere cosa sia l'amore per tutti,ma posso dirti cos'è per me: l'amore è sapere tutto su qualcuno, E possedere un linguaggio ci rende liberi. La presenza di internet, se da una parte ha aperto a possibilità e conoscenze che magari si trovavano al di fuori delle strette cerchie editoriali, dall’altra ha invaso l’etere con un profluvio di versi tra i quali non è facile districarsi. Poi aggiungerei un Pascoli, riletto dopo Garboli. Per me la bellezza sono i miei fratellini che mi attendono a casa. Il linguaggio della poesia è ricco di immagini, di rimo e di musicalità ed utilizza le parole in modo originale, arricchendole di significato. Nel dubbio me la cavo con questo mio distico: I numeri editoriali non dicono granché sulla lettura della poesia, cosa che può avvenire nel frammentario del web, con l’ascolto alla radio o in tanti reading… E spesso buoni libri di poesia vendono – non solo alla lunga distanza – più di altri generi di libri. agosto 1, 2013 di melasusina. La parola “libertà” ha una infinità di significati; provo a descriverli. Una sorta di auto-sfiga. In questa Antologia intendiamo in primo luogo indicare dove la poesia mostra di esistere, e cioè nei testi e nella realtà, e perché vale la pena leggere poesie. E poi un Caproni a memoria: Alba Donati è nata a Lucca e vive tra Firenze e Lucignana (Lu). Non credo si possa programmare un poeta. Anche i premi, quelli seri, che prevedono una giuria tecnica alla quale, per la scelta finale subentra una giuria popolare, servono ad allargare la platea di lettori non superficiali ed occasionali. Per Baudelaire è “La profondità della vita che si rivela interamente nello spettacolo, per comune che sia che si ha davanti agli occhi”. Ha ideato e porta avanti La casa della paesologia a Bisaccia e il festival “La luna e i calanchi” ad Aliano. Guido Catalano nasce a Torino alle 8.50 del mattino del 6 febbraio del 1971. È una poesia dorsale formata da 8 libri che non hanno nessuna attinenza di genere, solo per caso tutti firmati da autori italiani. Forse lo stato di salute è migliore del passato se pensiamo alla voglia di poesia. L’arte è il contrario del narcisismo e del compiacimento. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. Ha fondato e dirige Il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e la rivista clanDestino. Che cos’è la versione in prosa? Poi però la poesia spunta all’improvviso in un luogo, in una persona. Non è il numero dei followers quello su cui si può misurare l’importanza di un poeta. A1. In futuro si leggerà più o meno poesia? 6. Alcuni tra i più importanti poeti del nostro secolo cercano di dare una risposta alla domanda: "che cos'è la poesia? E possedere un linguaggio ci rende liberi. “Cos’è la Poesia?”: questo è il primo articolo che pubblico sul mio Blog. Cura una rubrica di posta del cuore sul Corriere della Sera, edizione Torino. Then share 'em on Facebook, Pinterest, email and more! Tantissimi, dalle professoresse delle medie e del liceo che erano donne fantastiche e che mi hanno insegnato il senso civile della letteratura: una mi faceva leggere Quasimodo e Brecht a 12 anni e l’altra Elsa Morante, Fenoglio, Primo Levi a 14. Tiene spettacoli di poesie in tutta Italia da molti anni e ha collaborato con molti musicisti, tra i quali Federico Sirianni, Dente, Dario Brunori. Passando al ‘900, questi due versi di Montale: ”Tu non ricordi la casa dei doganieri / sul rialzo a strapiombo sulla scogliera”. che cos'e' la poesia per me Ecco, secondo me la poesia indica tutto questo, e proprio tutto questo è l’unica cosa che non cambierà mai nel corso degli anni . Dunque il poeta è un mago. Un mago può lanciare palle di fuoco dalle mani. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Ogni volta che qualcuno scrive o dice una buona poesia la salute della poesia è ottima, ogni volta che uno spaccia per poesia robetta, allora sta male… Ad altro genere di valutazioni sullo stato della poesia come se fosse una merce di cui si presume di calcolare la circolazione o il consumo non credo…, Un’arte. Il poeta, in un modo nuovo, dice qualcosa di nuovo elevandolo all’universalità. A 17 anni decide che vuole diventare una rockstar, più tardi ripiega sulla figura di poeta professionista vivente, che ci sono più posti liberi. Cosa ne pensi? Il marketing ha poi chiuso il problema. A Silvia di Leopardi o I fiumi di Ungaretti sono testi poetici. 2:01. Sei tutto questo Mamma per me, ed oggi il … Davide Rondoni (Forlì, 1964) ha pubblicato alcuni volumi di poesia: La natura del bastardo (Mondadori 2016), Apocalisse amore (Mondadori 2008), Avrebbe amato chiunque (Guanda 2003), Compianto, vita (Marietti 2001), e Il bar del tempo (Guanda 1999), Rimbambimenti (Raffaelli 2010), Si tira avanti solo con lo schianto (Whyfly 2013) con i quali ha vinto alcuni dei maggiori premi di poesia. Ci sono dei libri che in un certo momento ci danno spinte più forti di altri. 7. E il lavoro assiduo non deve escludere una sorta di leggerezza… un rimanere in qualche modo immuni dal lavorio, estranei alle fatiche che stiamo svolgendo. Creative Commons 2020. Infatti, ci saranno sempre poeti, anche perchè tutti noi siamo poeti ma dobbiamo solo allenare le nostre affinità di dialogo, in modo da non aver paura di mettere su un foglio delle parole che esprimono noi stessi. Credo proprio di no. A tuo avviso perché siamo più un paese di poeti che non di lettori? Ammesso che sia vero che se ne legge poca (ma molta di quella presunta che si pubblica forse è meglio che non si legga…) se davvero bisogna incolpare qualcuno innanzitutto chi la fa, poi chi dovrebbe farla conoscere, poi chi la insegna e chiunque ne parla o la tratta in modo morto o stupido. Amare /questo sì ti parifica al mondo / ti guarisce con dolore” (Mario Luzi). Si moltiplicano i reading e le persone vanno a vedere i poeti declamare i loro versi. La poesia pretende un corpo a corpo con il testo, necessita di un’educazione della sensibilità e di una specifica attenzione alla parola. Debbo moltissimo a questa generazione. 2. Tutto ciò che nasce come poesia è da considerarsi tale se l’autore l’ha concepita e prodotta in sincerità come tale. Quasi tutti invece, avranno acquistato o letto qualche romanzo. È presidente del Gabinetto Vieusseux, prima donna in 200 anni, e fondatrice di Fenysia, la prima scuola dei linguaggi della cultura. Solitudine immensa? E si ricomincia a pensare che non tutto è perduto. La Poesia è il sogno dell'uomo di volare. Credo che se ne leggerà sempre di più, ma in un mondo che legge sempre di meno. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. 3. Dall’altra invece penso che bisogna andare nelle scuole, leggere, parlare, farsi testimoni. È tradotto in vari paesi in volume e rivista. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. È autore di teatro, di performances con musica, e di traduzioni da Baudelaire, Rimbaud, Péguy e altri. Dei non poeti, due grandi nomi che mi hanno anche seguito: Carlo Bo e Rosario Assunto che rappresentano il miglior tempo della vita e della cultura urbinati. Triste 0. Significato (il concetto che il significante esprime). Roberta Visone , Venerdì 20 Febbraio 2015 13:48 La poesia è un modo per lasciare una traccia di sé nella storia dell'umanità, per comunicare all'Altro qualcosa sulla vita, sugli ostacoli e su come questi vengono affrontati e superati. Se leggiamo Proust, vediamo come la nobiltà e l’alta borghesia che pure sono oggetto di vari strali da parte dell’autore, parlano più o meno consapevolmente e più o meno futilmente di letteratura, arte e musica. La poesia, quando sei fortunato è un incantesimo e il libro di poesie è un libro magico (Spell Book in inglese). Una qualche trama è presente anche nelle narrazioni più difficoltose. La poesia è il modo con cui cerco di comunicare cose che diversamente mi sarebbe impossibile fare. Poi ci sono state esperienze di letture fondative da Paul Celan ai poeti russi, fino a Wislawa Szymborska. Se vado in una scuola e chiedo a docenti ed alunni quante raccolte di poesia hanno acquistato, la stragrande maggioranza riferirà di aver letto poesie solo nelle antologie prevalentemente scolastiche. La poesia: caratteristiche. Di tutti. Occorre in tutto seguire lo stesso filo. La poesia è soprattutto l’amore che ho per la poesia. La cultura di una persona non coincide con la sua biblioteca…. Che cos’è la poesia? Gli Instapoets aumentano le possibilità di avvicinare nuovi lettori agli scaffali di poesia? La poesia è soprattutto l’amore che ho per la poesia. che cos'è per voi una poesia? Forse questa cosa non è più tanto vera. Sep 23, 2018 - Quozio turns meaningful words into beautiful images in seconds. poeṡìa s. f. [dal lat. C’è gente che ci campa da anni, anche se non ha senso. Anche in passato, alle quattrocento copie di “Ossi di seppia” potevano essere contrapposte le migliaia di copie dei romanzi di Guido Da Verona. Non so se si possa diventare poeta. Nulla di particolare, e tutto di particolare. Ed anche quando non si arriva a livelli così bassi, la ricerca del personaggio, a cui non si sottraggono neanche le case editrici più prestigiose come la Mondadori e l’Einaudi, varie volte prevale sul valore: del resto i consulenti editoriali non sono più i Bassani, i Sereni, i Vittorini che pure potevano fare i loro sbagli, ma altri ben più modesti guidati da un mercantilismo spiccio o dalle complicità amicali. Infinito Seren? Categorie: Catherine La Rose, Che cos'è la poesia, Federico MALDARELLI (1826-1893), Giuseppe De SANCTIS(1858-1924), poesia 2019, Vittorio Matteo Corcos … Per srivere la poesia usate lo shema dell’attività . Il disagio deve anche contenere una certa contentezza di fondo. Bella notizia. Per rimanere all’antichità classica: Virgilio, la pietas e la sua percezione della natura mi hanno da sempre coinvolto e commosso. Masseria Lo Jazzo. I nomi sarebbero vari, ma per non farmi oggetto dell’ira dei trascurati, faccio un solo nome: Milo De Angelis. Ecco. Ha pubblicato 7 libri di poesie e 2 romanzi, oggi tutti editi per Rizzoli: I cani hanno sempre ragione; Sono un poeta, cara; Motosega; Ti amo ma posso spiegarti; Piuttosto che morire m’ammazzo; La donna che si baciava con i lupi; D’amore si muore ma io no (romanzo); Ogni volta che mi baci muore un nazista; Tu che non sei romantica (romanzo). Immaginiamo di trovarci nello stesso periodo in qualche salotto della nobiltà nera romana: credo che non avremmo questo tipo di bei “conversari”. E se un regalo deve essere, che sia sontuoso con questa bellissima poesia di Emily Dickinson. Qual è lo stato di salute della poesia oggi. di ποιέω «fare, produrre»]. Ma, prima di tutto, cos’è per te la poesia? Per quel che riguarda la televisione, da Fazio o nella rubrica di Luverà non ricordo di aver mai visto un poeta. Boh? Umberto Piersanti è nato a Urbino nel 1941, dove tuttora vive e insegna. Molto spesso la gente si chiede: “Che cos’è la poesia?”.Beh, la poesia, dal punto di vista tecnico, è un genere letterario in versi caratterizzato da un piano denotativo e da uno connotativo ma dal punto di vista emotivo nessuno riesce a dare una risposta concreta, universale e valida per tutti. E chi sono i tuoi maestri? Posted in Cos'è la Poesia on 18 aprile 2010 | Leave a Comment » “METAPOESIA” … Cose impossibili da Definire eppure raccontate In miliardi di libri: scuotevano Dentro e apparivano in baci, turgori E frutti che prolungano la vita. Speravo che non mi avresti fatto questa domanda ma ormai l’ho letta e mi tocca rispondere. A forza di dirlo accade. E per non dimenticare, la libertà dalle passioni, che l’uomo può soddisfare al gran completo, ma mai le passioni appagheranno l’uomo. Te l'ho dedicata, guarda: c'è il tuo nome ora per titolo." La gente si appassiona alla poesia quando vede che chi la legge è più vivo e intenso. Insomma non ho una risposta di cui sono certa. il regno dei ragni cucirebbe la pelle Non ho capito se volete dei versi miei o di altri. La poesia è un componimento estremamente personale, volto ad esprimere i sentimenti dell'autore, le sensazioni di un istante, le emozioni di una vita intera. Parlerei di maestri provvisori, di padri cangianti. Tutti sanno che nelle librerie, gli scaffali di poesia sono i più piccoli e i più nascosti. Non ho fatto studi specifici per dare una risposta attendibile. ... Infatti non è detto che per coinvolgere il lettore una poesia debba essere necessariamente dai toni malinconici o tristi, anzi le persone hanno bisogno di leggere o ascoltare componimenti, che trasmettano felicità e serenità. Ho letto e leggo sempre molto poesia. Ma sei sicuro che si legga poca poesia? Solo che in questa società liquida dove tutto può passare attraverso internet, la terra piatta, le piramidi su Marte ed altre amenità del genere, questo non è un fenomeno da sottovalutare con cipiglio aristocratico. Ecco, in questo caso mi sembra di intravedere uno spazio maggiore, come se ci fossero più persone che cercano qualcosa pensando di trovare questo qualcosa nella poesia. È sempre corsa terribile di fiere affamated’ogni sorta di ricchezzesui crinali scoscesi delle montagne, È caverna ai piedi della rupedove i poeti, smessi il loro velli maculati,accumulano come derratele ossa delle loro razzie celestiungendosi di mosto divinorispettivamentei loro sessi impossibilicingendo i loro capi di dolci papaveriin mezzo a quello smembramento ferocedi vecchi dei e le loro testepoi sepolte con dovizia nel ventre della terrao sul fondo del mare, La poesia è lo zampillare del sanguesempre avvelenato dalla bellezzache lega i vampiri ed ogni altra creaturanel volo proibito verso i profumati cancelli dell’alba. Tutte le raccolte precedenti le tre sillogi edite dalla Einaudi sono uscite in un unico volume dal titolo Tra alberi e vicende, Archinto 2009. La Bestia che cercate voi, Nel pieno ‘900 grande è il mio amore per il primo Montale, da “Ossi di seppia” alla “Bufera”. Mi ha ispirato l’intonazione del primo libro di Valerio Magrelli.E poi l’ultimo Caproni oppure certe pagine di Char e tante altre cose ancora, ma faccio fatica a pensare a un maestro sempre in esercizio.

Richiesta Di Visita Medico Sportiva Emilia-romagna, Serie A 97 98, L' Uomo Dal Cuore Di Ferro Youtube, Come Vorrei - Ricchi E Poveri Karaoke, Balliamo Sul Mondo Backing Track, Hotel Elis Gatteo Mare, Franco Panariello Wikipedia, Ricordati Di Me Romanzo, F-16 Viper Vs Falcon, Cup Stampa Modena, San Filippo Neri,

Commenti Facebook

Commenti Facebook