Meridiani e punti Luò 絡 secondo il Maestro Jeffrey Yuen

Meridiani e punti Luò 絡 secondo il Maestro Jeffrey Yuen

Meridiani e punti Luò 絡 secondo il Maestro Jeffrey Yuen

di Gabriele Filippini – caratteri cinesi a cura di Marco Perusi Savorelli

Dopo aver presentato in un precedente articolo (che trovate QUI) l’utilizzo dei punti Luo secondo l’interpretazione del dott. J.M. Kespi ci accingiamo ora a presentare, sia pure in modo estremamente sintetico l’utilizzo dei meridiani Luo longitudinali Biéluò 別絡J. Yuen - Luo Shou Tae Yin secondo la visione olistica ed evolutiva del Maestro Jeffrey Yuen.

Mentre normalmente le funzioni dei punti Luo riguardano il nostro rapporto attuale con il mondo, questa interpretazione classica riguarda invece la nostra strutturazione psichica a partire dall’infanzia per arrivare all’età adulta. Tramite questi punti è quindi possibile agire ora anche su eventi lontani della nostra vita.

Ricordiamo ai lettori che questi meridiani secondari sono particolarmente connessi con il sangue, xué , che, a sua volta, rende possibile la presenza dello shén in ogni distretto corporeo. Tramite questi meridiani quindi l’individuo entra in contatto con il mondo e memorizza a livello inconscio ogni apprendimento relativo a tale contatto. Eventuali difficoltà od ostacoli duranti i diversi livelli di crescita comportano il reclutamento di una maggiore quantità di sangue a livello del meridiano luo interessato in quello stadio. Tale afflusso , secondo la visione di Yuen lascia dei segni somatici visibili sotto forma di teleangectasie (in caso di pienezza) o di ammassi superficiali: cisti o lipomi (nel caso del vuoto poi conseguente al pieno). In entrambi i casi il Maestro suggerisce di riportare alla “luce” il sangue congestionato nel meridiano, tramite martelletto a fior di pruno o gua sha esercitato sulla zona del punto luo corrispondente. Nella nostra Scuola utilizziamo il gha sha sulla zona del punto, seguito da tuina lungo il decorso del meridiano utilizando inoltre olio essenziale di lavanda, che ha un ottimo effetto sul sangue. Le tavole dei meridiani in questione sono riportate nel precedente articolo già citato.

Vediamo ora come si sviluppa il modello proposto dalla Medicina Cinese Classica (MCC). Innanzitutto viene proposta una tripartizione della vita umana in tre fasi successive di evoluzione che sembrerebbero accordarsi al consueto modello terra/uomo/cielo. In questo percorso l’uomo incontra l’ambiente esterno ed interiorizza tramite il sangue, i meridiani luo, le informazioni aquisite che diventano parte della sua “programmazione”. Tale suddivisione prevede una prima fase infantile durante la quale si strutturano le tendenze di base più profonde ed inconscie seguita poi dallo sviluppo in altre due fasi di tutte le caratteristiche di una personalità adulta in grado di proiettarsi verso obiettivi futuri. Eventuali segni di “difficoltà” incontrati durante questo processo rimangono visibili , come già accennato, lungo il tragitto dei luo sui quali e quindi possibile intervenire ottimizzando quini le risposte psicofisiologiche anche nel futuro. Un grande strumento quindi, fondamentale per qualsivoglia intervento psicosomatico o, per meglio dire, olistico.

Di seguito la suddivisione in tre gruppi e le funzioni, essenziali, di ogni punto. Per i doverosi approfondimenti vi rimando alla bibliografia.

                               Polmone

                              Grosso intestino

Livello istintuale Stomaco

                              Milza

   

                             Cuore

                             Intestino tenue

Livello cognitivo Vescica urinaria

                              Rene

                       

                                  Ministro del cuore

                                  Triplice riscaldatore

Livello strutturante Vescicola biliare

                                  Fegato

1. Livello istintuale

LU7 Lièquē , Sequenza spezzata: rappresenta la pelle e la mano come bisogno di essere toccati. La sua funzionalità si struttura nei primi giorni di vita quando accettiamo in modo indifferenziato il contatto con gli adulti. Si utilizza per le persone che hanno costante bisogno di contatto fisico, abbracci e continue rassicurazioni emotive; manifestano quindi un atteggiamento infantile.

LI6 Piānlì 偏歴, Passaggio inclinato: è in relazione con la bocca ed il naso utilizzati per compiere le prime elementari distinzioni. Controlla le prime forme di comunicazione orale e verbale con il mondo. Quando la verbalizzazione primaria è assente, si può arrivare fino all’autismo. Il punto è utile anche per coloro che ingoiano il cibo senza masticarlo.

6LI 4SP è una combinazione consigliata per chi ricorre all’abuso di cibo per compensare la solitudine.

ST40 Fēnglóng 豐隆, Abbondanza e prosperità: controlla le scelte istintive che vengono poi memorizzate nella milza. Si usa per individui adulti che manifestano difficoltà a scegliere nella propria vita istintuale, tipicamente coloro che mangiano troppo per l’incapacità di scegliere cosa preferiscono. Quando la natura istintuale subissa il controllo razionale si dice che si attiva il ramo secondario di questo luo, connesso all’istinto di sopravvivenza dei reni.

SP 4 Gōngsūn 公孫, Nonno e nipote: comanda la nostra memoria istintuale profonda, strutturata nei primi anni di vita, che contiene gli apprendimenti connessi ai tre luo precedenti e dove inoltre si trovano i nostri rancori e il nostro vissuto irrisolto. Normalmente si utilizza per rinforzare l’azione degli altri punti.

2. Livello cognitivo

HT5 Tōnglǐ 通裡, Comunicazione interna: comanda la nostra capacità di esprimere le nostre emozioni attraverso la voce e gli occhi. La pienezza di questo Vaso Luo determina dolori dalla parte del cuore, che esprimono lo stress connesso all’eccessivo peso delle esigenze altrui nella nostra vita. La turba sovente si intalla in bambini subissati dalle aspettative dei genitori per il loro futuro. A volte si manifesta anche con casi di cecità di origine psichica.

5Ht 49Bl aiuta ad esprimere correttamente le emozioni consegnandoci cosi alla vita adulta.

SI 7 Zhīzhèng 支正, Ramo del comando: controlla la nostra capacità di accettare le critiche altrui. Il Luo dello Shou Tae Yang ha la funzione di modificarci in risposta agli stimoli esterni, quando non funziona ci troviamo di fronte a persone molto permalose, spesso afflitte da turbe digestive.

BL 58 Fēiyáng 飛陽, Volo verso l’alto: è la nostra capacità di rielaborare la critica con un’attiva risposta personale. Ed inoltre anche la capacità di fermarci al momento opportuno se sottoposti ad eccessiva pressione (controllo ecologico). Quando non funziona, il soggetto presta attenzione ai consigli, non si arrabbia, ma comunque non cambia mai. Questo punto è utile anche per la cefalea da stress delle persone ormai incapaci di “respirare la vita’’ (congestione nasale).

KI 4 Dàzhōng 大鐘, Grande campana: controlla la nostra capacità di lasciar andare le cose che non ci servono più e ci avvelenano la vita. E’ lo sviluppo della tolleranza, verso noi stessi e gli altri. La turba del punto è associata a indurimento del meridiano dello Zu Shao Yin in prossimità dell’ombelico.

6 MC unito a 4 KI è la formula per completare la tolleranza e “toglierci i pesi dal cuore”

3. Strutturazione della personalità

PC 6 Nèiguān 內關, Barriera interna : comanda la nostra capacità di razionalizzare le emozioni, consente di comprendere razionalmente i moti del cuore, ha quindi la funzione di sciogliere le nostre tensioni emotive grazie alla loro comprensione.

6 MC e 5 TR toglie i “mostri” da dentro e fuori di noi consentendoci di andare liberi nel mondo

TB 5 Wàiguān 外關, Barriera esterna: è strettamente connesso a quello che riteniamo di essere diventati grazie alla nostra cultura, al nostro lavoro e alla nostra posizione sociale; si utilizza nei soggetti eccessivamente identificati con i propri titoli culturali.

GB 37 Guāngmíng 光明, Luce splendente: serve per indirizzare in modo preciso la propria vita una volta attivate tutte le funzioni connesse ai punti precedenti. È tipicamente utile per le persone le cui scelte di vita sono influenzate dall’ambiente e dalla famiglia, quindi non riescono a seguire il loro istinto. Talvolta la turba si manifesta con gravi patologie anche neurologiche agli arti inferiori. La turba grave può portare al suicidio.

LV5 Lígōu 蠡溝, Sentiero dei vermi: comanda gli organi genitali come mezzo di creazione e comunicazione e anche la riproduzione come completamento del proprio sviluppo personale. Si utilizza anche per persone che manifestano personalità multiple, sentono più voci interne che li trascinano in varie direzioni sino ad arrivare alla schizofrenia conclamata. Il 5F, in quanto ultimo dei punti Luo è in realtà connesso alla nostra capacità di accettarci in toto. La sua disfunzione crea spazio per scissioni nella personalità.

Bibliografia

B.Auteroche, L. Mainville, H. Solinas, Atlas d’Acupuncture chinoise, Maloine, Paris 1990

E. Simongini, L. Bultrini. Le lezioni di J. Yuen: Meridiani Luo, Xin Shu, Roma 2000

D. De Berardinis, Jing Luo Mai, S.I.D.A

AA.VV., Medicina Tradizionale Cinese per lo Shiatsu ed il Tuina, CEA, Milano 2001

C.H.Hempen, Atlante di Agopuntura, Hoepli, Milano 2007

Open Day Tuīná 推拿 Personalizzato

Open Day Tuina personalizzato. la situazione sanitaria volge auspicabilmente al meglio, abbiamo quindi deciso di riprendere lastudio calendarizzazione della nostra Scuola di Tuīná 推拿 e Qì Gōng 氣功 che ad ottobre compirà i suoi primi 20 anni di attività continuativa, iniziata infatti nel lontano ottobre 2000. Quindi, come sempre in questo periodo siamo a disposizione di tutti gli interessati per illustrare le peculiarità del programma svolto nella nostra Scuola. Dopo aver sperimentato la formula del classico open day, da alcuni anni ormai abbiamo optato per una soluzione diversa che denominiamo “Open Day Tuīná 推拿 Personalizzato”. Si tratta semplicemente di un colloquio individuale con il nostro presidente, Gabriele Filippini, concordato in tempi e modi congruenti con gli impegni reali degli interessati.Tale Open Day Tuīná 推拿 si protrae per circa un’ora, massimo un’ora e mezza, durante la quale gli interessati otterranno risposte a tutte le loro domande e potranno anche sperimentare personalmente, se lo gradiscono, alcuni minuti del nostro peculiare neigong tuina. per prenotare un incontro chiamate liberamente Gabriele Filippini al 3356289071 oppure compilare il modulo di contatto al termine dell’articolo per fissare un appuntamento.

Cogliamo comunque l’occasione di anticipare le vostre domande pubblicando di seguito una serie di punti che, a nostro parere, rendono il nostro corso di tuina davvero particolare ed  per il livello di formazione pratica e teorica garantite

  • Abbiamo circa due decenni di esperienza di formazione nel campo del Tuīná 推拿, siamo la scuola che opera continuativamente da più tempo in Italia, abbiamo formato centinaia di operatori, alcuni dei quali operano ad altissimo livello.
  • Lo scrivente, Gabriele Filippini, oltre che Presidente dell’Associazione è anche il principale formatore…si occupa di discipline orientali continuativamente dall’età di 14 anni.. ed oggi sono 54).
  • Studiare la Medicina Cinese Classica e praticare le tecniche correlate significa ampliare, arricchire la propria visione del posto dell’Uomo nella Natura.
  • Crediamo fortemente nella nostra mission di diffusione della cultura dell’energia, per questo motivo consideriamo ogni classe un gruppo di appassionati, ed amici, il cui obiettivo è crescere insieme.Trovate qui alcune testimonianze.
  • Nella nostra Scuola studiamo il Nei Gong Tuina, stile particolare che accentua l’importanza dell’utilizzo dell’energia durante il lavoro. Le nostre manualità sono morbide, avvolgenti, molto gradite dai riceventi.
  • Il “segreto” della Scuola è la continua pratica del qigong che potenzia la capacità di trasmettere corrette informazioni di salute. Tali esercizi possono inoltre essere facilmente insegnati ai nostri utenti che saranno cosi coinvolti in prima persona nel miglioramento del loro benessere
  • Durante gli anni di corso dedichiamo spazio anche alle tecniche di comunicazione in modo da favorire la creazione di un rapporto empatico già dalla fase di raccolta dei dati
  • I nostri corsisti possono svolgere il tirocinio in una serie di strutture convenzionate tre le quali ci piace ricordare alcune RSA e Centri Anffas…è l’occasione buona per rendersi utili. Naturalmente è altresì possibile operare in centri benessere o decidere per l’autoformazione privata.
  • Il corso fornisce con l’iscrizione tutto il materiale didattico necessario, compreso un videocorso. Disponiamo inoltre di un ricco catalogo video dove è possibile trovare le principali lezioni di Gabriele Filippini e dei principali docenti che hanno colllaborato e collaborano con noi: Marco Perusi Savorelli, Paolo Fusaro, Carlo Di Stanislao, Wang Zhi Xiang, Ding Xiao Hong…
  • La nostra assicurazione professionale, stipulata con la Reale Mutua Assicurazione copre i corsisti per tutti i tre anni, sia in aula che durante l’attività di tirocinio o personale.
  • Wu Wei è un Ente Formativo riconosciuto dal CTS della Regione Lombardia. I nostri corsisti, alla fine del triennio, possono iscriversi nei Registri degli Operatori Tuina della Regione Lombardia. La libera attività professionale è garantita ex lege 4-2013

 

 

Come si svolge una sessione di Nèi Gōng 內功 Tuīná 推拿

Durante questa breve video intervista Gabriele Filippini, presidente dell’associazione Wu Wei, illustra come si svolge una tipica sessione di  Nèi Gōng 內功 Tuīná 推拿 (tuina basato sul lavoro interno). Questo particolare tipo di massaggio tradizionale cinese può essere utilizzato019 per operare a livello di riequilibrio globale oppure utilizzato per ottimizzare quadri energetici specifici. In entrambi i casi si tratta di uno strumento principe per intervenire sull’energia interna in modo semplice e profondo basato innanzitutto sulla particolare preparazione dell’operatore, argomento già sviluppato in un precedente video. la nostra scuola opera dal 2000 per diffondere in modo corretto questa disciplina organizzando regolari corsi di formazione che rispettano i requisiti stabiliti dal CTS della Regione Lombardia. La XIV edizione è iniziata il 13 ottobre scorso a Brescia.

Tuīná Classico, Nèi Gōng 內功 Tuīná 推拿. L’importanza dell’Operatore

Una particolare forma di Tuina Classico,il Nèi Gōng 內功 Tuīná 推拿 (tuina basato sul lavoro interno) è la manualità da sempre insegnata all’interno della nostra Scuola di Tuina

Nei Gong Tuina
Nei Gong Tuina

e Qigong. Si tratta della manualità antica, da cui il termine tuina classico, che coinvolge particolarmente l’utilizzo dell’energia interna dell’operatore. Nèi Gōng significa infatti “lavoro interno” , si tratta di un richiamo esplicito alla pratica del qigong o del taijiquan necessaria ed insostituibile per formare buoni operatori. Il “segreto” del tuina classico è infatti questo, la pratica costante dei tradizionali esercizi psic-fisici per lo sviluppo del qi. e dell’intenzione, YI. Nella nostra Scuola insegnamo gli stili di qigong fondamentali per consolidare ed espandere l’energia interna, le tecniche di purificazione da eseguire prima e dopo ogni trattamento tuina ed anche alcune tecniche di emissione dell’energia denominate wai qi liao fa. In questa breve intervista il nostro presidente, Gabriele Filippini, ci parla dell’importanza dell’operatore nella pratica del Nèi Gōng 內功 Tuīná 推拿. la prossima edizione del nostro Corso di Nèi Gōng Tuīná e Qi Gōng inizierà il 13 ottobre prossimo. Trovate QUI tutte le informazioni.

Operatore Tuīná 推拿. Sbocchi professionali e legislatura

Frequentare un corso triennale per diventare un operatore tuina è indubbiamente una scelta importante , sia dal punto di vista di impegno temporale che da quello puramente economico. Vediamo di analizzare quali sono le tipologie di allievi che si iscrivono ai nostri corsi: innanzitutto abbiamo gli amatori, i cultori della materia, che frequentano per arricchimento, ed anche piacere, personale. Vi sono poi, sempre numerosi, studenti già professionisti provenienti dall’estetica, da altre discipline bio naturali (naturopatia, shiatsu, eccetera) o dal settore sanitario che decidono di arricchire le loro competenze con un corso per operatore tuina. Il terzo gruppo è formato da coloro cheoperatore tuina dream's room intendono iniziare un percorso professionale del tutto nuovo frequentando la nostra Scuola per operatori tuina.

Per rispondere alla legittima curiosità dei nostri corsisti circa le loro future possibilità professionali ricordiamo brevemente che la professione di operatore tuina è regolamentata dalla legge 4/2013 e può quindi essere svolta liberamente sul territorio nazionale purchè si rispettino i limiti imposti agli operatori di discipline bio naturali che possono agire esclusivamente per il mantenimento e l’incremento del benessere e della vitalità.Premesso tutto ciò ricordiamo quindi brevemente i principali sbocchi professionali: Studio Privato, centri salute, SPA, centri di massaggio ed estetici.

Esiste inoltre anche la possibilità di collaborare con strutture pubbliche come dimostrato dal caso di alcuni nostri corsisti assunti dalla RSA Cacciamatta di Iseo grazie alla fiducia riposta in essi dall’amico dott. Luciano Belotti. Vi invitiamo a seguire il breve video del nostro presidente Gabriele Filippini, dedicato agli sbocchi professionali per l’operatore tuina.

La prossima edizione del nostro corso per operatori tuina, denominata Scuola di Tuina e Qigong, inizierà il 13 ottobre prossimo a Brescia.Trovate QUI tutte le informazioni. Per concludere vi ricordiamo che la nostra Scuola è membro del CTS per le Discipline Bio Naturali della Regione Lombardia, i nostri corsisti potranno quindi iscriversi gratuitamente all’elenco regionale degli operatori tuina.

Triplice Riscaldatore, San Jiao – Sānjiāo 三焦

“Il Triplice Riscaldatore ha l’incarico di aprire i passaggi e di canalizzare, emana il comando dei liquidi” S.W.8Liquidi

Sān 三 significa tre, jiāo significa riscaldatore: L’ideogramma rappresenta le caratteristiche pentole per la cottura degli jaozi, i ravioli cinesi. Sono pentole stratificate, con struttura a castello; sotto si trova una pentola di in ebollizione e sopra i cibi che si cuociono al vapore per renderne disponibili e facilmente assimilabili i costituenti. In questa metafora Il fuoco è la YUAN QI; la pentola sono i RENI;

tutto il corpo è la struttura del TRIPLICE RISCALDATORE. Si dice che il TR ha funzione ma non ha forma, significa semplicemente che si basa su tutti gli altri organi e visceri, quando li consideriamo in modo sinergico nel loro lavoro di estrarre energia dall’alimentazione (cibo, respiro, informazioni, emozioni), e nel ridistribuirla a tutto il corpo. E’ un modo di considerare il funzionamento del metabolismo del corpo. E’ costituito da tre stadi:

TRIPLICE RISCALDATORE posizione sigla descrizione energia connessa
superiore trs distribuisce il Qi ed il sangue zong qi energia del nucleo famigliare
medio trm trasforma l’energia yong qi energia nutritiva
inferiore tri mette in riserva l’energia e espelle quello che non possiamo utilizzare sotto forma di feci ed urine wei qi energia difensiva

Abbiamo visto che in tutte le logge energetiche troviamo un organo ed un viscere. Solo nel movimento fuoco abbiamo quattro costituenti: cuore, ministro del cuore, piccolo intestino e triplice riscaldatore. Nel movimento fuoco abbiamo una serie di distinzioni:

  1. fuoco imperiale: connesso a cuore centro ed intestino tenue. Il cuore è qui l’imperatore, il motore immobile che governa segretamente ma in modo infallibile
  2. fuoco ministeriale: è composto da TR e MC (Ministro del cuore). Si dice che il fuoco più profondo, imperiale,e quindi il cuore centro, non entra direttamente in contatto con la realtà, ma lo fa tramite la sua funzione ministeriale, il contatto viene mediato tramite il Ministro del Cuore. Allo stesso modo, il fuoco profondo che sta all’interno dei reni non è toccato direttamente dalla realtà, ma ha la mediazione del TR. Il livello di energia SHAO YIN che unisce tra loro cuore e reni, in particolare il MING MEN, è un asse di energia molto profondo che entra in contatto con l’esterno tramite la mediazione di MC e TR; in un certo modo, tramite il MC il cuore si approvvigiona di SHEN, ovvero di esperienze motive. Noi viviamo la nostra vita di relazione tramite il ministro del cuore. Invece, grazie al TR, Il MING MEN, il fuoco del rene, si approvvigiona di JING. Ecco perché si trova scritto nei testi classici che il TR è una funzione del rene, il modo in cui il rene prende energia dall’esterno.

Si dice che il TR è la sede dell’acqua e del fuoco, perché ripartisce correttamente l’acqua in tutto il corpo, ma è attivato grazie al fuoco della YUAN QI e del MING MEN: anche qui c’è un’analogia interessante, perché nei reni è contenuto il JING, che si ripartisce in YIN e YANG. Quindi si va dalla potenzialità alla manifestazione. Il TR agisce allo stesso modo: quando ci si nutre, prima di assimilarlo, il nutrimento è potenziale, indifferenziato. Il TR trasforma l’energia potenziale in energia del corpo; si passa dall’indistinto al distinto, dalla potenzialità alla manifestazione.

Il Triplice Riscaldatore è argomento cardine del secondo seminario della Scuola di Tuina e Qigong organizzata da Wu Wei a Brescia e Milano (in collaborazione con Studio Malnati). Ricordiamo che la XII edizione del corso inizierà il 15 ottobre prossimo.

SCARICA L’ARTICOLO IN PDF Triplice Riscaldatore

Offriamo a tutti gli interessati la possibilità di acquistare un video corso dedicato all’energetica del TR, lo troverete in prodygia.com seguendo questo link

http://prodygia.com/courses/56-energetica-del-triplice-riscaldatore-san-jiao-in-italian

Tr imm

 

 

J.M. Kespi: Ritmi Macrocosmici – i 10 Tronchi e i 12 Rami

Pubblichiamo alcune interessantissime pagine tratte da Acupuncture di J.M.Kespi2012, anno del Drago dedicate alla teoria dei Tronchi e Rami. Grazie alla paziente opera del Dott. Carlo DiStanislao, che annualmente dedica un seminario alla nostro corso, integriamo questa particolare visione della medicina cinese nei programmi della  Scuola di Tuina e Qigong organizzata a Brescia da Wu Wei.

Ringraziamo di cuore la nostra amica Anna Pensante per il paziente lavoro di traduzione

INTRODUZIONE

Jean-Marc Kespi è medico, presidente onorario dell’Associazione Francese di Agopuntura, ha fondato la Revue Française d’Acupuncture, a cui collabora con numerosi articoli e rubriche sul trattamento di casi clinici, ed è autore di Acupuncture, Clinique e L’homme et ses symboles en médecine traditionnelle chinoise. Nel corso del Novecento, la Francia ha dato un contributo fondamentale agli studi sul pensiero cinese grazie ad autori quali M. Granet, G. Guillaume, C. Despeux, J-M. Eyssalet, A. Husson e A. Chamfrault, autori della traduzione in francese del Nei Jing Su Wen, Claude Larre, S.J., a cui si deve tra l’altro una pregevole traduzione del Tao Te King (pubblicata in Italia da Jaca Book), E. Rochat de La Vallée, per citarne solo alcuni tra i più importanti. Gli studiosi francesi hanno ripreso lo studio diretto dei testi classici, valorizzando l’aspetto psicosomatico e simbolico della medicina cinese; la loro interpretazione del pensiero e della medicina tradizionale cinese non si limita a un’analisi meramente storica, filologica, si potrebbe dire accademica, e mira a evidenziare e approfondire tutti i suoi aspetti psicologici e spirituali. In base a questa visione, inoltre, è coinvolto anche tutto l’essere del terapeuta. La medicina tradizionale cinese si fonda su una cosmologia in cui l’uomo ha il compito di mantenersi in armonia con l’universo; la malattia, nelle innumerevoli forme in cui si presenta, è una frattura in questo complesso equilibrio tra il macrocosmo-Universo e il microcosmo-Uomo. Nel suo Acupuncture, J-M. Kespi ha saputo decifrare il linguaggio simbolico su cui è basata, simboli che fanno parte del taoismo, del confucianesimo e del buddhismo e che sono ricchi di insegnamenti sotto l’aspetto medico e quello della conoscenza di se stessi.

Scarica il pdf I RITMI MACROCOSMICI – I 10 TRONCHI E I 12 RAMI

 

Scuola Professionale di Tuina e Qigong – massaggio Tradizionale Cinese

tuina_intro_imageEnte iscrittoL’Associazione Wu Wei propone a Brescia la dodicesima edizione del Corso Professionale di Tuina e Qi Gong in tre (3) anni. La filosofia di base della Scuola prevede lo studio del modello della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) affiancato dallo studio della Medicina Cinese Classica (MCC) come chiavi interpretative della pratica. Ricordiamo che il Tuina è il massaggio tradizionale cinese il cui apprendimento implica la comprensione dell’energetica tradizionale e del qigong.

Tale corso è riconosciuto dal Comitato Tecnico Scientifico della Regione Lombardia (CTS) e consente, dopo la conclusione del percorso formativo, di accedere a due fondamentali opportunità:

1)Iscrizione al Registro Regionale degli Operatori Tuina – DBN. Tale iscrizione consente di esercitare legalmente la professione di “Operatore Tuina”. (Decreto Regione Lombardia n. 4669/2012)

 2) Accesso ai corsi di aggiornamento per ottenere la CERTIFICAZIONE REGIONALE DI COMPETENZA IN TUINA con validità nazionale ed europea (Decreto Regione Lombardia n. 646/2013) . Organizzati  in collaborazione con  CFP Canossa di Brescia, Ente di Formazione accreditato presso la Regione Lombardia, sezione “A”
Il primo seminario si svolgerà nei giorni 13 e 14 ottobre 2018, contattateci per il calendario completo.

IL CORSOproposto è biennale e comporta globalmente 500 ore di lezione articolate annualmente in:

  • 8 week ends
  • 1 seminario residenziale di 3 giorni
  • 100 ore di pratica e tirocinio
IL CORSO è a numero chiuso. Alla fine del biennio è previsto un esame teorico-pratico al superamento del quale verrà rilasciato un diploma sottoscritto dai docenti del corso. Gli allievi avranno poi accesso ad un terzo anno di specializzazione articolato in 4 weekend più 100 ore di pratica e tirocinio.
 Il Tirocinio viene svolto all’interno di strutture convenzionate:centri benessere, centri termali, RSA, studi fisioterapici, tra i quali ricordiamo: RSA Cacciamatta, RSA Casa di Industria, Terme di Boario.
Il monte ore globale ammonta a 650 ore come richiesto dal COMITATO TECNICO SCIENTIFICO della Regione Lombardia del quale Wu Wei fa parte.
Scarica i PDF:

 

IL CORSO
Segue fedelmente l’impostazione voluta dal Direttore Didattico, Gabriele Filippini, volta da un lato al recupero del significato più antico e tradizionale della MTC ed  MCC, dall’altro alla ricerca continua di nuove applicazioni.
Ricordiamo che la nostra associazione aderisce a O.T.T.O. (Operatori Tuina e Tecniche Orientali)

IL PROGRAMMA

MEDICINA CINESE TRADIZIONALE E CLASSICA (MTC, MCC)
  • il Tao, il Caos, Yin e Yang
  • Cielo Anteriore e Cielo Posteriore
  • le energie dell’uomo, le energie esterne
  • le 5 sostanze fondamentali
  • i 4 elementi, i 5 movimenti
  • la teoria dei meridiani e dei punti
  • i 6 livelli energetici
  • le funzioni di organi e visceri
  • le energie dell’uomo,  le energie esterne
  • gli 8 meridiani curiosi
  • i meridiani tendino muscolari
  • i meridiani luo
  • le 8 regole diagnostiche
  • l’analisi della lingua
  • i polsi di base
ANATOMIA OCCIDENTALE
  • Conoscenza di base dei sistemi anatomici fondamentali
QIGONG
  • Tecniche di rilassamento e percezione (Fang Song gong)
  • Ginnastica taoista
  • Esercizi dell’albero (Zhan Zhuang gong)
  • 6 suoni risananti (Liu Zi Jue)
  • Budi gong
  • Tecniche di espulsione delle xie qi
TUINA
  • le 8 tecniche di base
  • 12 tecniche accessorie
  • trattamento generale completo
  • sequenze per squilibri energetici specifici
  • il riequilibrio dei 7 sentimenti
  • trattamento dei meridiani curiosi
  • trattamento dei meridiani tendino muscolari
  • trattamento degli organi di senso
  • Tuina Pediatrico, Xiao Er Tuina
TECNICHE COMPLEMENTARI 
  • Moxa
  • Coppettazione
  • Tecniche fasciali occidentali ad azione specifica sui meridiani
COMUNICAZIONE EFFICACE nelle Relazioni di Aiuto 
  • Mappa e Territorio
  • Linguagi e Livelli nella comunicazione
  • Sistemi Rappresentazionali
  • Rapport
  • Generative Trance
     
 Carlo Di Stanislao a Brescia

 

 

 

 

 

QUOTA DI ISCRIZIONE

I ANNO €1390.00    II ANNO €1390.00   III ANNO €670.00 

 

 

DOCENTI

GABRIELE FILIPPINI
  • Responsabile Tuina F.I.T.E.Q.
  • Specializzato in tecniche manuali cinesi (Tuina) presso l’International Educational Center of Traditional Chinese Medicine di Shanghai.
  • Operatore shiatsu
  • Istruttore autorizzato di Taiji Quan e Qi Gong della P.W.K.A. ITALIA, insegnante riconosciuto dal Maestro Wang Wei Guo.
  • Master in Programmazione Neuro Linguistica Conseguito presso Anthea International
  • Master in Generative Trance conseguito con Stephen Gilligan presso Divenire.Ch
Pietro Malnati 
  • Operatore Tuina e Xiao Er Tuina
  • Mestro di Yiquan e Qigong
  • Counselor Olistico

DOTT. CINZIA MILINI

  • Medico chirurgo, specialista in ortopedia e fisiatria, agopuntore

DOTT. ALESSANDRO ROVETTA

  • Sociologo,Formatore, Coach, NLP Trainer
DOTT. LUCIANO BELOTTI:
  • Medico Chirurgo, Agopuntore, Direttore Sanitario RSA Cacciamatta di Iseo

SANDRO UGOLINI

  • Operatore Tuina
  • Maestro di Taijiquan e Qigong

IVANA VANZANI

  • Oreatore Tuina e Shiatsu
 

Professione disciplinata dalla legge 4 – 2013

Dietetica in Medicina Cinese Classica. Dott. Carlo Di Stanislao
antico erbario cinese
antico erbario cinese

 Nei giorni 25 e 26 aprile  2015 l’Associazione Wu Wei  Scuola di Tuina e Qigong organizza un seminario con il Dott.Carlo Di Stanislao, Presidente A.M.S.A.(Associazione medica per lo Studio dell’ Agopuntura),dedicato allo studio della Dietetica in Medicina Cinese Classica. Dopo l’approfondita introduzione teorica il relatore illustrerà l’utilizzo pratico della dietetica per intervenire sui più importanti squilibri energetici. Il seminario, parte integrante del Corso Professionale di Tuina e Qigong organizzato da Wu wei a Brescia, è aperto agli operatori del settore: agopuntori, operatori tuina, operatori shiatsu, naturopati ed ai cultori della materia. (MTC ed MCC)

 Il seminario si svolgerà a Brescia presso la sala conferenze  del CFP Canossa situato in via S. Antonio 53.

Quota di iscrizione €130.00

Orari: Sabato      h.14,30 – 18,00      Domenica h. 9,30 – 17,30

scarica il volantino Dietetica in MCC

 

 

Energie prevaricanti, i tan

In questo video il dott. Carlo Di Stanislao tratta l’argomento dei tan,detti comunemente catarri o flegma. La ripresa si è svolta durante il seminario dedicato alla Diagnosi in Medicina Cinese Classica, parte integrante della Scuola di Tuina e Qigong organizzata a Brescia da Wu Wei. Vi ricordiamo che la prossima edizione del corso inizierà il 17 ottobre 2015. Wu Wei è membro del CTS della Regione Lombardia e ne rispetta le linee guida per la formazione nel campo delle Discipline Bio Naturali – DBN.