Il 2017 della Associazione Wu Wei

Il 2017 della Associazione Wu Wei

Anche questa fine di dicembre mi spinge a riflettere sull’anno ormai trascorso alla direzione dell’Associazione Wu Wei.

La nostra Scuola di Tuina e Qigong prosegue felicemente la sua attività dal 2000 e gli iscritti sono costantemente numerosi. La lunga esperienza ha consentito alla nostra associazione la messa a punto di un metodo didattico realmente efficacie che combina costantemente teoria e pratica. Ricordiamo i nostri brillanti docenti: Gabriele Filippini, Paolo Fusaro, Cinzia Milini, Davide Lombardi, Pietro Malnati, Alessandro Rovetta, affiancati costantemente dai nostri eccellenti assistenti. Ivana Vanzani e Sandro Ugolini.da quest’anno un nuovo nome si aggiunge al corpo docente, Marco Perusi Savorelli, appassionato Sinologo, già docente presso l’Università di Verona, che ci guiderà alla scoperta della lingua e della cultura cinese. La parte del tirocinio pratico è costantemente monitorata dalla nostra tutor, Brunella Radici, già ottima allieva ed ora attenta collaboratrice che rende possibile il buon funzionamento del tirocinio presso le RSA Cacciamatta di iseo ed Arici Sega di Brescia. A questo proposito ricordiamo anche la preziosa disponibilità del dott. Luciano Belotti, agopuntore presso la RSA Cacciamatta. Continua inoltre la nostra collaborazione con PTC di Brescia, sede prestigiosa che ci fornisce la logistica adeguata alla qualità delle nostre lezioni. Il momento culminante del nostro anno accademico è stata la lezione tenuta a maggio dal dott. Paolo Fusaro presso la sede del CFP Canossa di Brescia, dedicata alla Postura in Medicina Cinese Classica, grandemente apprezzata dai numerosi partecipanti.

Prosegue anche il progetto WU WEI ON THE ROAD, incontri bimestrali che coniugano l’approfondimento della valutazione energetica con l’occasione di incontro tra vecchi e nuovi corsisti.

Da parte mia continua l’approfondimento continuo delle materie oggetto del nostro statuto che si è concretizzato tra l’altro con la costante frequentazioni delle lezioni di Yiquan del Maestro Antonello Casarella e di una settimana intensiva di studio con Stephen Gilligan dedicata al Systemic Trance Work. Presto ritornerò inoltre in Ucraina per praticare il Systema RMA con Robert Marmarò ed il suo gruppo di allievi.

Prosegue anche il corso serale di Tai Chi Chuan e Yiquan, caratterizzato da allenamenti intensi che ci consentono, a buon diritto, din considerarlo un vero e proprio coro di stili interi, cinesi e non. Ringrazio il mio insostituibile collaboratore, il Maestro Bruno Ita, il quale, grazie ad una acuta intelligenza ci fornisce continui spunti di riflessione circa la direzione del nostro lavoro. E chiudo i ringraziamenti rivolgendomi ad Antonello Casarella, amico e Maestro da quasi 30 anni la cui ricerca continua è la nostra principale fonte di ispirazione.

Alcune immagini per ricordare.

Concludiamo augurando un ottimo 2018 a tutti)

Auguri-2018-light

 

 

Scuola di Stili Interni, Tai Chi Chuan, Yi Quan, Qigong.
Tai Chi Chuan
Tai Chi Chuan

 Il giorno 16 settembre 2014  iniziano i corsi della nostra scuola, è possibile usufruire di una lezione di prova gratuita. I corsi si svolgeranno presso Buschido Palestre, in via Sondrio 16 a Brescia

Tai Chi Chuan (Taiji Quan) significa tecnica di combattimento (Quan basata sul supremo fondamento (Taiji).Nato come arte marziale, questo esercizio “interno” consente di sviluppare l’energia(Qi) e la presenza mentale (Yinien) garantendo ai praticanti un ottimale stato di benessere e sicurezza.Lo stile praticato è lo Yang Antico come trasmesso dal Maestro Wang Wei Guo. Agli stessi risultati porta la pratica dello stile Yi Quan, la cosiddetta Boxe dell’Intenzione che enfatizza maggiormente gli esercizi a coppie. La ns scuola segue l’insegnamento del Maestro Yang Lin Sheng.

Il Qi Gong (“lavoro con l’energia”) offrirà la possibilità di sperimentare rapidamente l’incremento del benessere connesso ad una maggiore disponibilità di energia vitale

 ORARI

Martedì:19.00 – 20.oo Principianti – 20.30 – 21.30 Avanzati

Giovedì:19.00 – 20.o0 Principianti – 20.00 – 21.30 Avanzati

 

PROGRAMMA

TAI CHI CHUAN

• Forma dei 108 Movimenti – Yang Shi Taijiquan

• Forma di Taiji Quan rapida – Fa Jin

• Esercizi a coppie – Tui Shou

• Forma di Spada – Taiji Jian

• Ginnastica Taoista – Taiji Qigong

•  Elementi di Medicina Tradizionale Cinese applicata al Qi Gong ed al Taijiquan

 YI QUAN

•Esercizi dell’Albero – Zhan Zhuang Gong

• Tecniche base – Shi LI

• Sviluppo della velocità – Fa Li

• Applicazioni – Tui Shou

• Danza Marziale – Jian Wu

QI GONG

 • Tecniche di rilassamento – Fan Song Gong

• Esercizi dell’Albero – Zhan Zhuang Gong

• I 6 Suoni Risananti – Liu Zi Jue

• I 5 Animali – Wu Xing

• Movimento Spontaneo – Ze Fa Gong

• Automassaggio – Tuina

INSEGNANTE RESPONSABILE

Gabriele Filippini

-Maestro IV Chieh  MSP Italia

-Istruttore autorizzato della P.W.K.A. Italia (Professional Wushu – Kung Fu Association)

-Istruttore riconosciuto dal Maestro Wang Wei Guo

-Istruttore di Yi Quan riconosciuto dal Maestro Yang Lin Sheng (A.S.K.T. Associazione Studio    Kungfu Tradizionale)

– Istruttore della Scuola Wu Shin del Maestro Antonello Casarella

-Diplomato in massaggio cinese (Tui Na) presso l’International Educational Center of Traditional Chinese Medicine di Shanghai.

-Insegnante di Tuina e Qi Gong presso l’ Associazione Wu Wei

-Master in PNL e Generative Trance

ISTRUTTORI

Pierangelo Fregoni

Bruno Ita

Perchè il Tui Shou è indispensabile nel Tai Chi Chuan

note di Gabriele Filippini 

Maestri yang Ling Shen e Casarella Tui Shou
I Maestri Yang Lin Sheng e Antonello Casarella

Le arti marziali “interne”  ,Tai Chi Chuan ed Yi Quan, praticate nei corsi organizzati a Brescia da Wu Wei, condividono una particolare metodica di allenamento chiamata Tui Shou che significa letteralmente spingere (tui) le mani (shou).Si tratta di una tecnica nella quale le nostre mani vengono utilizzate per prendere contatto e spingere il compagno realizzando una ben precisa modalita’ di comunicazione sensoriale che sviluppa al massimo le sensazioni di contatto e la consapevolezza di postura, movimento ed energia. Grazie all’esercizio costante, di questa pratica, è possibile sviluppare una serie di importanti qualità fisiche ed energetiche basate sulla attivazione di una speciale forza elastica del corpo.

Nell’esecuzione pratica i due partners si pongono l’uno di fronte all’altro con l’obiettivo di sbilanciarsi reciprocamente utilizzando il contatto degli arti superiori ed eventualmente delle spalle e dei fianchi. Scopo della tecnica e’ sperimentare la possibilità, molto concreta, di interagire con una forza esterna senza per questo perdere il controllo della propria postura e del proprio radicamento al terreno. Ognuno dei due praticanti prende contatto stabilmente con il suolo ed utilizza la propria colonna vertebrale come asse dinamico attorno al quale fare fluire efficacemente le forze e le tensioni interne ed esterne coinvolte nel “gioco” stesso. Il Tui Shou consente in questo modo di verificare e correggere immediatamente squilibri e rigidita’ posturali evidenziati dalla maggior efficacia che conferiscono all’azione di “attacco” del compagno di fronte a noi. Non dimentichiamo comunque che l’esercizio viene in realtà praticato con spirito di grande collaborazione in quanto e’ proprio la reciproca attenzione e disponibilità che lo rende tanto efficace.

Questo tipo di allenamento stimola inoltre in modo metaforico nuove risorse utilizzabili nel contesto della vita quotidiana, infatti la protezione del nostro “centro”, al quale possiamo attribuire di volta in volta simbologie personali di tipo lavorativo, affettivo o quant’altro, diviene possibile solo grazie ad un atteggiamento allo stesso tempo morbido e vigoroso che ci consenta di ricevere gli stimoli -simbolicamente le “spinte” – e di integrarli nella nostra struttura. Utilizziamo volutamente il termine struttura che possiamo riferire sia all’ aspetto prettamente fisico del corpo oppure traslare facilmente ai concetti di struttura psichica superficiale e profonda. Il Tui Shou consente quindi al nostro corpo di imparare una nuova strada per risolvere le difficoltà, sia che si tratti di confronto fisico che di situazioni impegnative dal punto di vista psicologico od emotivo.

Non dimentichiamo inoltre che questa pratica consente di sperimentare le qualità sviluppate con l’esercizio singolo, tipicamente la forma nel Tai Chi Chuan, e di correggere eventuali errori posturali di equilibrio difficilmente individuabili altrimenti. Concludiamo queste brevi considerazioni ricordando come l’esercizio a coppie consenta di sviluppare due importanti qualità profondamente connesse alla filosofia taoista: lo Spazio e il Centro.

LO SPAZIO. Lo spazio e’ prima di tutto la capacità propria del vuoto di accogliere tutto ciò che proviene dall’esterno. Spazio e’ quindi il “vuoto” interno della bottiglia, il foro della ruota dove alloggia il mozzo e, soprattutto, il cosiddetto “vuoto del cuore” – Xin XU –  che e’ la capacità della nostra mente (del nostro Spirito, direbbero i taoisti) di mantenersi tranquilla e fluida in modo da accogliere qualsiasi stimolo proveniente dall’esterno. Si tratta di raggiungere uno stato di estrema ricettività unito alla libertà di scegliere cosa trattenere e cosa rifiutare tra la molteplicità di proposte che la realtà esterna ci offre. Da un punto di vista più immediatamente pragmatico per spazio intendiamo la nostra sensazione di presenza e di controllo relativa ad certo luogo in un certo tempo. E’ la sensazione multisensoriale di presenza e attenzione totale modulabile grazie alla pratica costante delle Art Marziali interne..

 

IL CENTRO. Chiamiamo centro il nostro punto di riferimento. Strutturalmente il centro del corpo e’ la colonna vertebrale, l’asse che consente di muoverci liberamente, allo stesso modo possiamo considerare come centro del corpo il basso ventre sede del nostro baricentro. Quindi il centro e’ il punto, la zona da cui cominciamo a misurare la “realtà”, il nostro territorio fisico e psichico, il nostro spazio. Ricollegandoci ai concetti precedentemente esposti consideriamo il centro come punto di partenza e di riferimento del nostro spazio.E’ la nostra zona di sicurezza, la nostra roccaforte fisica e psichica che, come il nostro cuore non può o meglio non dovrebbe essere violata.

E, per concludere, eccovi una magistrale esecuzione di Tui Shou eseguito dal Maestro Yang Lin Sheng con il Maestro Gigi Ke in occasione di un seminario organizzato dalla ASKT nel marzo 2012

Bushido palestre, sede del corso di Tai Chi Chuan, Yi Quan, Qigong a Brescia

Come già annunciato, i corsi di Tai Chi Chuan, Yi Quan  e Qigong tenuti da Gabriele Filippini, si svolgeranno presso Bushido Palestre, in via Sondrio 16 a Brescia a partire dal 17 settembre prossimo. Le lezioni sono improntate sullo studio del corpo e dell’energia, come nella tradizione del kung fu “interno”.

Eccovi il nuovo video relativo alle attività svolte nella palestra, vero punto di riferimento per le arti marziali e gli sport da combattimento a Brescia.

Scuola di Stili Interni, Tai Chi Chuan, Yi Quan, Qigong. “Wang Wei Guo”

Il giorno 16 settembre 2014  iniziano i corsi della nostra scuola, è possibile usufruire di una lezione di prova gratuita. I corsi si svolgeranno presso Buschido Palestre, in via Sondrio 16 a Brescia

Tai Chi Chuan (Taiji Quan) significa tecnica di combattimento (Quan basata sul supremo fondamento (Taiji).Nato come arte marziale, questo esercizio “interno” consente di sviluppare l’energia(Qi) e la presenza mentale (Yinien) garantendo ai praticanti un ottimale stato di benessere e sicurezza. Agli stessi risultati porta la pratica dello stile Yi Quan, la cosiddetta Boxdell’Intenzione che enfatizza maggiormente gli eserciz a coppie.

Il Qi Gong (“lavoro con l’energia”) offrirà la possibilità di sperimentare rapidamente l’incremento del benessere connesso ad una maggiore disponibilità di energia vitale.

 

 ORARI

Martedì:19.00 – 20. Principianti – 20.30 – 21.30 Avanzati

Giovedì:19.00 – 20.30 Principianti – 20.00 – 21.30 Principianti

PROGRAMMA

TAI CHI CHUAN

• Forma dei 108 Movimenti – Yang Shi

• Taiji Quan

• Forma di Taiji Quan rapida – Fa Jin

• Esercizi a coppie – Tui Shou

• Forma di Spada – Taiji Jian

• Ginnastica Taoista – Taiji Qigong

•  Elementi di Medicina Tradizionale Cinese

   applicata al Qi Gong ed al Taijiquan

 YI QUAN

•Esercizi dell’Albero – Zhan Zhuang Gong

• Tecniche base – Shi LI

• Sviluppo della velocità – Fa Li

• Applicazioni – Tui Shou

• Danza Marziale – Jian Wu

QI GONG

 • Tecniche di rilassamento – Fan Song Gong

• Esercizi dell’Albero – Zhan Zhuang Gong

• I 6 Suoni Risananti – Liu Zi Jue

• I 5 Animali – Wu Xing

• Movimento Spontaneo – Ze Fa Gong

• Automassaggio – Tuina

INSEGNANTE RESPONSABILE

Gabriele Filippini

-Istruttore autorizzato della P.W.K.A. Italia (Professional Wushu – Kung Fu Association)

-Istruttore riconosciuto dal Maestro Wang Wei Guo

-Istruttore di Yi Quan riconosciuto dal Maestro Yang Lin Sheng (A.S.K.T. Associazione Studio    Kungfu Tradizionale)

– Istruttore della Scuola Wu Shin del Maestro Antonello Casarella

-Diplomato in massaggio cinese (Tui Na) presso l’International Educational Center of Traditional Chinese Medicine di Shanghai.

-Insegnante di Tuina e Qi Gong presso l’ Associazione Wu Wei

-Master in PNL e Generative Trance

ISTRUTTORI

Pierangelo Fregoni

Bruno Ita

Tai Chi Chuan prima parte come trasmesso dal maestro Wang Wei Guo

Ringraziamo il nostro amico ed allievo Gabriel Panchisen per la realizzazione delle tavole didattiche relative alla prima parte della forma di Tai Chi Chuan come trasmessa dal Maestro Wang Wei Guo. Ricordiamo che questa forma viene insegnata nei corsi di Tai Chi Chuan organizzati a Brescia da Wu Wei.

scaricate il pdf Tai Chi Chuan, I parte

WUSHIN Training Group 2012

Condividiamo con vero piacere il trailer del video dedicato al Training Group 2012 organizzato dalla Scuola Wu Shin diretta dal Maestro Antonello Casarella. Lo spirito della Wu Shin si basa sull’integrazione degli stile “classici” di Kung Fu (Yi Quan, Tang Lang, Tai Chi Chuan) con le moderne metodiche degli sport da combattimento, compresa la Thai Boxe, e dell’allenamento funzionale. Wu Wei collabora strettamente con Wu Shin ed organizza a Brescia corsi e  seminari di Yi Quan e Tai Chi Chuan con il Maestro ed amico Antonello Casarella.

Seminario estivo A.S.K.T. Montegrimano 2012

Pubblichiamo un breve video dedicato ad alcune applicazioni dello stile Yi Quan eseguito dal Maestro Yang Lin Sheng con il Maestro Antonello Casarella in occasione del seminario estivo A.S.K.T. svoltosi a Montegrimano Terme. Ricordiamo che i corsi di Tai Chi Chuan e Yi Quan organizzati a Brescia da Wu Wei riprenderanno il 18 settembre prossimo

Zhan Zhuang Gong – Esercizio dell’Albero

Albero int 4Gabriele Filippini suggerisce una classica guida verbale utile per la pratica dello Zhan Zhuang Gong (Esercizio dell’albero). Questo esercizio è il perfetto punto di partenza per lavori interni molto diversi che possono riguardare sia l’aspetto marziale, sia, come in questo caso, l’incremento del benessere e della salute. L’Esercizio dell’albero è parte integrante sia dei corsi di Tai Chi Chuan e Yi Quan sia dei corsi di Tuina organizzati da Wu Wei. 

Stage dedicato all’Yi Quan tenuto dal Maestro Antonello Casarella

Wu Wei ha avuto il piacere di ospitare il Maestro Antonello Casarella per una lezione dedicata all’ Yi Quan. Il seminario, parte integrante del Corso di Tai Chi Chuan ed Yi Quan organizzato a Brescia dalla Ns associazione si è svolto il giorno 25 novembre.

Presentiamo un breve video dedicato ad alcune precisazioni circa la pratica dello Zhan Zhuang Gong (esercizio dell’albero)