Corso di Tuina e Qigong a Brescia e Milano

Corso di Tuina e Qigong a Brescia e Milano

la XII edizione della nostro Corso di Tuina, denominato Scuola di Tuina e Qigong, inizierà a Brescia il 15 ottobre prossimo, poteteVolantino 2016 1 trovare QUI tutte le informazioni relative a programma e costi di iscrizione. Ricordiamo che dalla prossima stagione il corso di tuina, grazie allo Studio Malnati ed ENAC Lombardia, si svolgerà anche a Milano. In questa sede vogliamo presentarvi brevemente la filosofia sulla quale basimo i nostri corsi di formazione.

Per Wu Wei l’Operatore Tuina è una figura professionale ricca e complessa la cui formazione, nell’ambito delle Discipline Bio Naturali, richiede particolare attenzione. A nostro parere i punti fondamentali da sviluppare sono i seguenti:

Costante pratica del Qigong, ciò consente di sperimentare consapevolmente lo scorrere del qi, incrementa la vitalità e crea le “informazioni di salute” che verranno trasmesse ai nostri utenti

Approfondito studio dell’Energetica Cinese (MTC e MCC), la comprensione teorica del modello culturale svolge un ruolo fondamentale per comprendere ed utilizzare correttamente tuina e qigong. Si tratta inoltre di una profonda e tradizionale visione del mondo che favorisce nel praticante lo sviluppo di una nuova consapevolezza. E quindi anche la mente conscia viene coinvolta ed arricchita.corso di tuina

Il Tuina. Nel nostro corso sviluppiamo particolarmente il Nei Gong Tuina, e cioè il Tuina basato sull’utilizzo dell’energia interna. Si tratta di dedicare moltissime ore all’apprendimento di manualità base, sequenze standard e specifiche fino a praticarle in un profondo stato di wu wei. Per questo motivo, e come richiesto dal CTS per le DBN della Regione Lombardia, la Scuola organizza il tirocino all’interno di RSA, SPA e Centri Benessere. Nel 2017 organizziamo un viaggio studio in Cina presso l’Università di Kunming.

Comunicazione Efficace. La comunicazione con l’utente, a nostro parere, rappresenta di per sé una profonda tecnica di riequilibrio energetico e quindi dedichiamo ad essa la dovuta attenzione tramite apposite lezioni dedicate all’uso corretto del linguaggio nelle relazioni di aiuto, nonché alle basi del Modello Ericksoniano.

Triplice Riscaldatore, San Jiao – Sānjiāo 三焦

“Il Triplice Riscaldatore ha l’incarico di aprire i passaggi e di canalizzare, emana il comando dei liquidi” S.W.8Liquidi

Sān 三 significa tre, jiāo significa riscaldatore: L’ideogramma rappresenta le caratteristiche pentole per la cottura degli jaozi, i ravioli cinesi. Sono pentole stratificate, con struttura a castello; sotto si trova una pentola di in ebollizione e sopra i cibi che si cuociono al vapore per renderne disponibili e facilmente assimilabili i costituenti. In questa metafora Il fuoco è la YUAN QI; la pentola sono i RENI;

tutto il corpo è la struttura del TRIPLICE RISCALDATORE. Si dice che il TR ha funzione ma non ha forma, significa semplicemente che si basa su tutti gli altri organi e visceri, quando li consideriamo in modo sinergico nel loro lavoro di estrarre energia dall’alimentazione (cibo, respiro, informazioni, emozioni), e nel ridistribuirla a tutto il corpo. E’ un modo di considerare il funzionamento del metabolismo del corpo. E’ costituito da tre stadi:

TRIPLICE RISCALDATORE posizione sigla descrizione energia connessa
superiore trs distribuisce il Qi ed il sangue zong qi energia del nucleo famigliare
medio trm trasforma l’energia yong qi energia nutritiva
inferiore tri mette in riserva l’energia e espelle quello che non possiamo utilizzare sotto forma di feci ed urine wei qi energia difensiva

Abbiamo visto che in tutte le logge energetiche troviamo un organo ed un viscere. Solo nel movimento fuoco abbiamo quattro costituenti: cuore, ministro del cuore, piccolo intestino e triplice riscaldatore. Nel movimento fuoco abbiamo una serie di distinzioni:

  1. fuoco imperiale: connesso a cuore centro ed intestino tenue. Il cuore è qui l’imperatore, il motore immobile che governa segretamente ma in modo infallibile
  2. fuoco ministeriale: è composto da TR e MC (Ministro del cuore). Si dice che il fuoco più profondo, imperiale,e quindi il cuore centro, non entra direttamente in contatto con la realtà, ma lo fa tramite la sua funzione ministeriale, il contatto viene mediato tramite il Ministro del Cuore. Allo stesso modo, il fuoco profondo che sta all’interno dei reni non è toccato direttamente dalla realtà, ma ha la mediazione del TR. Il livello di energia SHAO YIN che unisce tra loro cuore e reni, in particolare il MING MEN, è un asse di energia molto profondo che entra in contatto con l’esterno tramite la mediazione di MC e TR; in un certo modo, tramite il MC il cuore si approvvigiona di SHEN, ovvero di esperienze motive. Noi viviamo la nostra vita di relazione tramite il ministro del cuore. Invece, grazie al TR, Il MING MEN, il fuoco del rene, si approvvigiona di JING. Ecco perché si trova scritto nei testi classici che il TR è una funzione del rene, il modo in cui il rene prende energia dall’esterno.

Si dice che il TR è la sede dell’acqua e del fuoco, perché ripartisce correttamente l’acqua in tutto il corpo, ma è attivato grazie al fuoco della YUAN QI e del MING MEN: anche qui c’è un’analogia interessante, perché nei reni è contenuto il JING, che si ripartisce in YIN e YANG. Quindi si va dalla potenzialità alla manifestazione. Il TR agisce allo stesso modo: quando ci si nutre, prima di assimilarlo, il nutrimento è potenziale, indifferenziato. Il TR trasforma l’energia potenziale in energia del corpo; si passa dall’indistinto al distinto, dalla potenzialità alla manifestazione.

Il Triplice Riscaldatore è argomento cardine del secondo seminario della Scuola di Tuina e Qigong organizzata da Wu Wei a Brescia e Milano (in collaborazione con Studio Malnati). Ricordiamo che la XII edizione del corso inizierà il 15 ottobre prossimo.

SCARICA L’ARTICOLO IN PDF Triplice Riscaldatore

Offriamo a tutti gli interessati la possibilità di acquistare un video corso dedicato all’energetica del TR, lo troverete in prodygia.com seguendo questo link

http://prodygia.com/courses/56-energetica-del-triplice-riscaldatore-san-jiao-in-italian

Tr imm

 

 

I 5 Punti Shu Antichi (五 输 穴 Wŭ Shū Xué)

I 5 punti shu antichi(五 输 穴 Wŭ Shū Xué) appartengono ad una delle categorie di agopunti maggiormente utilizzate dai cultori della Medicina Cinese e del tuina. Secondo alcuni autori tali punti devono il loro nome al fatto che sono stati i primi ad essere studiati, secondo altri al fatto che sono i più lontani dal centro del corpo. Stanno infatti tra le grosse articolazioni (gomito e ginocchia) e le estremità. Sono connessi ai Cinque Movimenti – Wu Xing (五行 wŭ xíng), e quindi alle fondamentali caratteristiche che l’energia puòi 5 punti shu antichi, rappresentazione grafica dei 5 movimenti assumere. Ricordiamo brevemente che il ritmo a 5 consente e descrive la relazione dell’uomo con il suo macrocosmo. Nei 5 movimenti, come magistralmente illustrato da J.M. Kespi nel suo Acupuncture, l’uomo entra in relazione con il cielo che lo ricopre e con la Terra che lo sostiene:

3 (cielo yang) + 2 (terra yin) = 5 azione del cielo sulla terra – relazione yin/yang

Il “meccanismo a 5’’ è quindi costituito da tre fasi yang di intensità crescente e da due fasi yin pure di intensità crescente che riassumono le principali manifestazioni dell’energia classificate qui come meccanismo di azione associato simbolicamente ad una denominazione naturalistica. Vediamole direttamente collegate agli organi su cui risuonano:

Piccolo yang > Messa in movimento > LEGNO

Medio yang   > Espansione > FUOCO

Grande yang > Destrutturazione > TERRA

Piccolo yin    > Presa di forma (condensazione) > METALLO

Grande yin    > Coesione > ACQUA

Quindi:

tutto ciò che nel cosmo e nell’uomo rappresenta una messa in movimento (m.i.m)., risuona sul legno

Tutto ciò che rappresenta un’espansione risuona sul fuoco.

Tutto ciò che rappresenta una destrutturazione risuona sulla terra (polvere di terra).

Tutto ciò che rappresenta la presa di forma è collegato col metallo.

Tutto ciò che rappresenta la coesione risuona sull’acqua.

Essendo collegati in modo diretto ai 5 movimenti dei quali assumono la funzione all’interno di ogni meridiano, i 5 punti shu antichi riassumono in sé tutte le caratteristiche di funzionamento di una risonanza energetica. La scuola di Shanghai, riferendosi al tuina, afferma infatti che, dovendo attivare la funzione energetica di un meridiano, basta trattarne il tratto compreso tra la grossa articolazione e l’estremità (es.: meridiano dello stomaco: basta trattarlo dal ginocchio in giù; meridiano del cuore: basta trattarlo dal gomito in giù, etc…). Nelle pagine seguenti presenterò alcune delle caratteristiche fondamentali di questi punti in forma volutamente molto schematica, non si tratta di un trattato ma di uno strumento pratico dedicato principalmente agli Operatori Tuina, che viene sviluppato ampiamente nel corso di tuina organizzato a Brescia da Wu Wei.

Iniziamo presentando brevemente nomi, caratteri e parole chiave utili a comprenderne il funzionamento, la traduzione si basa sul dizionario edito dall’Istituto Ricci di Parigi (vd. Bibliografia)

 JING DISTALE(Pozzo) R. 959: Terreno diviso in parti uguali, Pozzo,Sorgente profonda

 

YING (Sorgente, Zampillo) R. 2488: Florido, abbondante, Infiorescenza

 

SHU (YU) (Ruscello,Trasporto) R. 4462: Trasportare, Offrire, Perdere

 

JING PROSSIMALE (Fiume, Passaggio) R. 979: Ordito di un tessuto, Strada, Meridiano longitudinale, Vaso (arterie, vene)

                                                                                      Legge immutabile, Libro canonico, Passare attraverso, Sperimentare

HE (CHO) (Mare, Riunione) R. 1728: Fermare,Unire, riunire, In buona armonia, Associare, Completamente

Scarica l’articolo in pdf I 5 Punti Shu Antichi

Tuina per Bambini, Xiao Er Tuina, II Livello

pediatricoVisto il grande apprezzamento per il  primo incontro, svoltosi a maggio, nei giorni 26 e 27 settembre 2015 l’Associazione Wu Wei Scuola di Tuina e Qigong organizza il secondo seminario con il Maestro Pietro Malnati, dedicato allo studio del tuina “pediatrico”. Il relatore è un noto esperto di medicina cinese, già responsabile Otto e membro del Comitato tecnico Scientifico e del Collegio dei Probi Viri della Regione Lombardia, Maestro di Tuina, Qigong e Yiquan.

Nel seminario il relatore riprenderà alcuni concetti di base connessi all’anatomia energetica ed alle manovre di tuina ed approfondirà le seguenti tematiche energetiche  tipiche del massaggio per bambini (elencate qui in termini “occidentali”): vomito, stitichezza, catarri, bronchite, pertosse, otite, miopia, iperpiressia, influenza, raffreddore, asma, diarrea, dentizione, coliche del lattante, dolori addominali cronici.

L’incontro è parte integrante della Scuola di Tuina e Qigong organizzata a Brescia da Wu Wei, nel corso dell’anno accademico organizzeremo poi il terzo seminario per il conseguimento del titolo di “Operatore di Tuina per Bambini – Xiao Er Tuina”

 Il seminario si svolgerà a Brescia in via Sondrio 16

Orari: Sabato h. 14,00 – 18,00          Domenica h. 9,30 – 18,00

 

 

Tuina per bambini, seminario con Pietro Malnati

tuina pediatricoNei giorno 16 e 17 maggio 2015 l’Associazione Wu Wei Scuola di Tuina e Qigong organizza un seminario con il Maestro Pietro Malnati, dedicato allo studio del tuina “pediatrico”. Il relatore è un noto esperto di medicina cinese, già responsabile Otto per la Regione Lombardia e membro del Comitato tecnico Scientifico, Maestro di Tuina, Qigong e Yiquan.

 Il programma del corso riguarda i meridiani ed i punti propri dell’età infantile ed i trattamenti utili per i seguenti squilibri energetici:nausea e vomito, inappetenza,dolori addominali, costipazione, dissenteria, enuresi, raffreddore, tosse, febbre,agitazione, insonnia. Il seminario è il primo di una serie di tre, organizzati in seguito, per il conseguimento del titolo di “Operatore di Tuina per bambini”.

 Il seminario si svolgerà a Brescia in via Sondrio 16

Orari:

Sabato h. 14,00 – 18,00          Domenica h. 9,30 – 18,00

scarica il volantino tuina per bambini

Dietetica in Medicina Cinese Classica. Dott. Carlo Di Stanislao
antico erbario cinese
antico erbario cinese

 Nei giorni 25 e 26 aprile  2015 l’Associazione Wu Wei  Scuola di Tuina e Qigong organizza un seminario con il Dott.Carlo Di Stanislao, Presidente A.M.S.A.(Associazione medica per lo Studio dell’ Agopuntura),dedicato allo studio della Dietetica in Medicina Cinese Classica. Dopo l’approfondita introduzione teorica il relatore illustrerà l’utilizzo pratico della dietetica per intervenire sui più importanti squilibri energetici. Il seminario, parte integrante del Corso Professionale di Tuina e Qigong organizzato da Wu wei a Brescia, è aperto agli operatori del settore: agopuntori, operatori tuina, operatori shiatsu, naturopati ed ai cultori della materia. (MTC ed MCC)

 Il seminario si svolgerà a Brescia presso la sala conferenze  del CFP Canossa situato in via S. Antonio 53.

Quota di iscrizione €130.00

Orari: Sabato      h.14,30 – 18,00      Domenica h. 9,30 – 17,30

scarica il volantino Dietetica in MCC

 

 

I Numeri, Qualità e Quantità

Ricordiamo innanzitutto che in tutte le scienze tradizionali, oltre al significato quantitativo, che non potrebbero non avere,i numeri possiedono  valore qualitativo, simbolico, ci indicanonumeri quindi significati profondi e molteplici sottesi all’evidenza fenomenica che ci troviamo ad analizzare. Nell’articolo presentiamo alcune considerazioni relative a quest’ultimo aspetto, come sono state analizzate nella breve lezione dedicata ai numeri nell’ambito della Scuola di Tuina e Qigong organizzata a Brescia da Wu Wei. Ringraziamo la nostra allieva Elena Poletti per questi appunti.

 

“Zero è il vuoto mediano taoista. 1 è dialettico di 0, unità primordiale al di là della dualità, principio primo e ultimo al contempo, e allo stesso tempo origine e divenire. E’ colui che crea, del quale non si può parlare, che non si può nominare. Nessuno ha la possibilità di definirlo o descriverlo. A partire dal 2 sono definiti successivamente le condizioni della vita, le manifestazioni della vita, il divenire della vita.

2 –  3 – 4 sono le condizioni della vita, vale a dire il passaggio inesorabile alla dualità, e poi le 3 condizioni preliminari di ogni creazione, dato che 4 sono le condizioni di ogni esistenza.

5 e 6 sono le manifestazioni della vita, che è generazione dallo Yin 2 per mezzo dello Yang 3 (6 = 2 x 3), vita manifestata nel 5 (4 + 1), collegata al macrocosmo tramite il 5 (3 + 2), addizione delle influenze del cielo che ci copre e della terra che ci sostiene, sintetizzata nel 6 (4 + 2).

7 – 8 – 9 – 10 ci dicono il divenire della vita:

  • i mezzi che ci sono dati per portare a termine una creazione di qualsiasi natura sono 7 (4 + 3):
  • questa creazione giunge a termine nel 9 (3² e quindi compimento del 3, ossia della creazione);
  • ma prima di giungere al termine deve restituire la vita che le è stata affidata e assicurare la sopravvivenza della specie nell’8 (2³), la trasmissione della vita;
  • allora giunge il 10, termine ultimo in cui questa creazione reintegra l’unità primordiale e ritrova  una perfezione  definitiva nella  coppia 1 – 0.’’ 

(Jean-Marc Kespi, Acupuncture)

Scarica l’articolo in pdf I Numeri

 

Dài Mài 帶脈 (Vaso Cintura) – Trattamento con Tuina e Moxa

Con questo articolo dedicato al Dài Mài (帶脈)  riprendiamo l’argomento dei meridiani straordinari (Qi Jing Ba Mai), cardine del secondo anno del Corso Professionale Triennale di Tuina e Qigong organizzato a Brescia da Wu Wei. La prossima edizione inizierà sabato 24 0ttobre 2020

Tragitto e punti. Innanzitutto ricordiamo che  il Dai Mai “deriva’’ dallo Zu Shao Yang; riceve energia dai reni attraverso il meridiano distinto dello Zu Shao Yin. Possiamo inoltre Dai mai jpeg affermare che come la milza “sostiene” gli organi, il Dai Mai “contiene’’ i meridiani. Nasce ed emerge al 26GB, contorna l’addome e passa al 27GB e 28GB; si porta al dorso e chiude il cerchio. Il tragitto corre sul bordo inferiore del grande obliquo, sul bordo inferiore del grande dorsale e sul bordo superiore del medio e grande gluteo. La connessione posteriore si ha a livello della cerniera lombo-sacrale. Il Qi Jing Ba Mai Kao pone il punto di origine al 13LV (Mo della milza); ciò spiega la capacità di risolvere il “rancore’’ citata da J. Yuen.

Il suo punto chiave è il 41 VB; si accoppia con lo Yang Wei Mai, attraverso i punti chiave ( 41 VB e 5 TR ) ed in rapporto alla natura Yin Yang si associa con il  Chong Mai.

 Funzioni

La funzione di regolazione di questo meridiano straordinario viene definita come l’azione dello yang sullo yin. Ricordiamo che per  S. de Morant  questo meridiano agisce sulla parte esterna del corpo (muscoli e legamenti). Agirebbe inoltre sulle mammelle, ovaie ed occhi. Fra le funzioni fondamentali vi sarebbe quella di “armonizzare l’ alto ed il basso”. Per Li Ding  la funzione del dai mai è quella di legare tutti i meridiani del corpo e di controllare la leucorrea nelle donne. Normalmente viene utilizzato per risolvere tutte le problematiche da ristagno nella zona pelvica e lombare:lombalgia, stitichezza, dismenorrea, ammassi e fibromi, sensazione di glutei freddi e gambe prive di forza. Queste funzioni sono comandate dai punti chiave accoppiati (41 GB + 5 TE).

Nella funzione straordinaria rappresenta “la stella polare” della  vita, ciò che orienta le nostre forze e ci permette di giungere ad uno scopo. Può essere considerato anche il vaso in cui “gettiamo” tutti i conflitti non risolti. Questa funzione è comandata dal 26 GB.  

 Costituzione. Le costituzioni energetiche connesse ai Qi Jing Ba Mai sono state studiate e definite grazie agli studi dell’A.F.A. (Association Francaise D’Acopuncture)

 Forma fisica: soggetti asimmetrici: tronco e braccia tonici e atletici, fianchi e gambe flaccidi, imbibiti, cellulitici, piedi freddi, piccole varici,obesità a clessidra, viso grande, occhi spesso chiari, facilmente arrossati,spesso dolori lombari a cintura, ammassi contemporanei all’utero e al seno (tipo fibromi uterini e mastopatia fibrocistica), leucorree

Forma psichica: Individui psicologicamente tagliati in due, ad esempio donne che non accettano la loro femminilità e non riescono affatto a conciliare lavoro e vita familiare, oppure si sentono come se appartenessero a un’altra epoca o civiltà. Non trovano la loro via,in caso di patologia tendono a isolarsi gravemente.

scarica il pdfTrattamento Daimai

Lezioni di Tuina ed Energetica Cinese on Line con Prodygia

logo ProdygiaContinua con grande soddisfazione la collaborazione con PRODYGIA, portale di formazione on line dedicato alla Cina ed alla cultura cinese. Attualmente è possibile, dietro prenotazione, accedere alle lezioni di tuina ed energetica cinese tenute da Gabriele Filippini. Per tutte le info in proposito potete accedere direttamente a questo link

http://www.prodygia.com/experts/gabriele-filippini/profile

Oppure contattare direttamente Wu Wei Brescia. L’interfaccia del sito è in inglese ma le lezioni si svolgeranno comunque in lingua italiana offrendo a tutti i nostri allievi e a chiunque si interessi di medicina cinese e tuina l’occasione per approfondire ulteriormente queste materie. Eccovi la presentazione del progetto.

I Meridiani Tendino-Muscolari, tuina e stretching attivo
tuina tendino muscolari
Il Meridiano Tendino Muscolare della vescica

Nei giorni 12 e 13 aprile 2014 Wu Wei organizza un seminario dedicato al lavoro sui Meridiani TendinoMuscolariJin Jing. Dopo aver analizzato la teoria relativa a questi canali sperimenteremo trattamenti tradizionali basati su tuina, moxa e Qigong, affiancati da un interessantissimo lavoro sulle fasce muscolari basato sui principi della contrazione eccentrica. Obiettivo del seminario e quindi trasmettere un efficacie protocollo di intervento che integra i più tradizionali concetti della MTC con alcune idee provenienti dalla moderna scuola francese di fisioterapia. Relatori del seminario saranno Gabriele Filippini e Davide Lombardi. L’incontro, parte integrante del corso professionale di Tuina e Qigong organizzato a Brescia da Wu Wei, è aperto a tutti gli interessati alla materia.

Potete scaricare qui un articolo dedicato all’argomento  Trattamento dei Meridiani Tendino-Muscolari

orari:

Sabato h. 14.00 – h. 18.00        Domenica h. 9.30 – h.13.00

quota di iscrizione €90